Bortolomiol Cartizze millesimato

Un Superiore di Cartizze dal perlage finissimo e persistente; un invito a bere. Prima di gustarlo ci soffermiamo sui suoi profumi che esaltano la vocazione del Prosecco Superiore: la piacevolezza. Tra essi vi troviamo note di macedonia di frutta, nocciole, fiori dolci d’acacia ma soprattutto grande fusione di queste sensazioni. In bocca gli zuccheri tipici di questa tipologia sono compensati dalla freschezza e vi spicca una notevole densità e cremosità. Vino da grandi occasioni, da bere tranquillamente anche da solo anche se trova un ottimo connubio con la piccola pasticceria secca delicatamente dolce.

17.00

Categorie: ,

GIULIANO BORTOLOMIOL

“Figlio d’arte” per tradizione familiare, e particolarmente portato per vocazione naturale, Giuliano Bortolomiol si iscrisse giovanissimo alla celeberrima Scuola di Enologia di Conegliano.

Nell’immediato dopoguerra la vista dei vigneti abbandonati lo portò a maturare la consapevolezza di avere una missione da condividere: la rinascita dei vigneti e soprattutto l’elevazione del Prosecco sia per qualità che per diffusione della sua conoscenza.

Il suo sogno era portare il Prosecco da prodotto locale senza troppe pretese a spumante prestigioso conosciuto a livello nazionale.

Oggi il suo sogno si è avverato e il Prosecco Superiore, dopo aver ottenuto la denominazione Docg è divenuto un vino apprezzato a livello internazionale.

Tra gli istitutori della Confraternita del Prosecco nel 1946 e, in seguito, della Mostra dello Spumante (oggi Forum Spumanti d’Italia), Giuliano Bortolomiol fu anche maestro nell’applicazione del metodo Martinotti-Charmat, e da intuitivo e grande sperimentatore realizzò per primo il Prosecco brut.

Esiste una zona collinare particolarmente preziosa all’interno del Comune di Valdobbiadene. Si chiama “Cartizze”. La sua bellezza toglie il fiato. Il suo fascino è antico, fuori dal tempo. Si susseguono filari curati da viticoltori con dedizione assoluta. La collina di Cartizze è infatti un vero e proprio Grand Cru. Storicamente si ritiene che dai pochi ettari di vigneto posti lungo le sue rive provengano le uve di maggior pregio. Per la particolare esposizione al sole e la mineralità del terreno qui il vitigno produce acini più rotondi, gonfi e dal sapore zuccherino che rendono la sua qualità assolutamente superiore. La vendemmia viene fatta a mano.

ORIGINE
Veneto
VITIGNO
Glera 100%
FORMATO
0,75 L
AROMI
Macedonia di frutta, nocciole, fiori d’acacia
ABBINAMENTI
Dolci secchi e pasticceria
GRADO ALCOLICO
11,5 %